Sospesa la somministrazione del vaccino AstraZeneca per i canadesi sotto i cinquantacinque anni

·1 minuto per la lettura
AstraZeneca efficace 100% malattia grave
AstraZeneca efficace 100% malattia grave

Il vaccino della casa farmaceutica AstraZeneca torna ad essere al centro dell’attenzione dopo che un alto Paese, il Canada, ne ha sospeso l’utilizzo.

Canada sospende uso AstraZeneca

Mentre in Italia il vaccino di AstraZeneca viene utilizzato, anche dal premier Mario Draghi che si è vaccinato insieme alla moglie, in alcuni Paesi desta ancora sospetti il rischio di trombosi che viene associato al farmaco. Il Canada ha infatti deciso di sospendere l’uso del vaccino anti-Covid di AstraZeneca per le persone sotto i 55 anni. Il timore è sempre il solito: la possibilità di trombi. La decisione è arrivata dopo la raccomandazione della Commissione nazionale sulla vaccinazione. “C’é una sostanziale incertezza sui benefici di fornire il vaccino AstraZeneca agli adulti sotto i 55 anni dati i potenziali rischi” così Shelley Deeks, vice presidente della commissione, ha motivato la scelta di sospendere l’uso del vaccino.

Astrazeneca sospeso per under 55

“Finora, non sono stati riportati casi” di trombi in Canada, ha sottolineato il responsabile medico, Supriya Sharma. Ma, per lo Stato, è meglio prevenire che curare. E quindi il farmaco di AstraZeneca non sarà iniettato ai minori di 55 anni, nell’attesa di nuove analisi. “Da nuovi dati provenienti dall’Europa si evince che il rischio di trombi è potenzialmente di uno su 100 mila, più alto di uno su un milione ritenuto in precedenza” ha commentato Shelley Deeks. Così è arrivata la decisione di sospenderne l’uso. Il Canada, inoltre, ha invitato chi abbia ricevuto il vaccino AstraZeneca negli ultimi 20 giorni a contattare un medico.