Sospettato di 160 stupri in Germania: fermato italiano

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
German police officers stand in front of the German football association DFB headquarters in Frankfurt, Germany, Wednesday, Oct.7, 2020. The public prosecutor's office in Frankfurt searched the offices of the DFB as well as the private homes of DFB officials on suspicion of tax evasion in particularly serious cases.2020. (AP Photo/Michael Probst)
(AP Photo/Michael Probst)

Un italiano di 52 anni è stato arrestato in Francia dietro mandato europeo diramato dalla Germania, dove è sospettato di 160 casi di stupro e aggressione sessuale sui figli minorenni delle sue partner. Le molestie sono avvenute nell’arco di 14 anni, tra il 2000 e il 2014.

VIDEO - Caso Weinstein: ecco le vittime

È quanto ha annunciato la polizia francese, che ha fermato l’uomo a Rumersheim-Le-Haut, vicino a Strasburgo, non distante dal confine con il territorio tedesco.

Secondo le forze dell’ordine francesi, in Germania sono 122 le inchieste aperte a suo carico. Per le autorità francesi era fuggito dalla Germania per rifugiarsi in Alsazia.

In merito alla vicenda non sono state per ora fornite ulteriori informazioni.

VIDEO - Francia, scandalo sul ghiaccio: 21 allenatori coinvolti nel caso di molestie sessuali