Sospiri su istituzione commissione indagine Bussi: tre obiettivi

Xab

L'Aquila, 6 ago. (askanews) - "La Commissione regionale d'indagine istituita sul 'caso' Bussi avrà tre obiettivi da raggiungere entro sei mesi: fare piena luce su quella che è stata una vergogna per la nostra Regione, sollecitare e ottenere l'immediato riavvio delle procedure di bonifica e, contestualmente, perseguire la reindustrializzazione del sito. È un dovere nei confronti delle migliaia di abruzzesi che ancora oggi, a distanza di dodici anni, attendono di conoscere tutta la verità su quella che, in qualche modo, è stata e continua a essere la nostra 'terra dei fuochi'". È il commento del Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri dopo l'approvazione della legge per l'istituzione della Commissione regionale d'indagine sulla vicenda Bussi. "Tutti ricordiamo in modo nitido un 'caso' di portata enorme, la scoperta di quella che è stata definita la 'discarica più grande d'Europa', dentro le nostre case, con migliaia di persone che all'improvviso hanno scoperto di vivere su una bomba a orologeria - ha ricordato il Presidente Sospiri -.