Sosta, da oggi via ai rincari: ecco dove si pagherà il doppio

Il ritocco all’insù delle tariffe entro l’estate riguarderà tutta la città, ossia 83mila parcheggi blu. (Credits: LaPresse)

Cambiano le tariffe della sosta a Milano. Si pagherà di più, in alcuni casi anche il doppio. I furbi che parcheggiano sulle strisce gialle, quelle riservate ai residenti, continueranno a farlo. Chi paga, invece, dovrà mettere mano al portafoglio sborsando di più. Parcheggiare in centro per tre ore costerà 10.50 euro, area C esclusa: per un’ora di sosta nella Cerchia dei Bastioni si passa da 2 a 3 euro le prime due ore, da 3 a 4,50 le ore successive, tutti i giorni, dalle 8 alle 19.

Un salasso per chi usa la macchina. Dalle 19 a mezzanotte le prime due ore costeranno 3 euro, invece che 2. Il ritocco all’insù delle tariffe entro l’estate riguarderà tutta la città, ossia 83mila parcheggi blu. Lasciare la macchina posteggiata nella Cerchia del Bastioni e quella filotramvia della 90/91 costerà da 1,20 a 2 euro all’ora, praticamente il doppio, dalle 8 alle 13. “Gli aumenti fanno parte dei provvedimento per disincentivare l’uso dell’auto privata”, è la giustificazione di Palazzo Marino. Magari anche limitando il traffico. In pratica spremendo gli automobilisti tra sosta rincarata e multa per chi non paga. Il Comune incasserà circa 6,5 milioni di euro un più.

Cambiano le tariffe della sosta a Milano. Si pagherà di più, in alcuni casi anche il doppio.

I più arrabbiati sono gli artigiani, edili ed elettricisti. “La pausa pranzo la facciamo un auto per risparmiare mezz’ora”, si lamentano i tecnici che per lavoro devono lasciare l’auto in sosta. “Il datore di lavoro barricato 100 euro sul parchimetro”. Da domani non basteranno più per pagare le strisce blu. Avanti di questo passo un’ora in un autosilo del centro a 3,25 euro sarà più conveniente che il posto auto comunale. 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità