Sostenibilità, Amazon presenta i suoi hub di micromobilità

featured 1674567
featured 1674567

Bergamo, 24 nov. (askanews) – Amazon ha annunciato il lancio di quattro hub di micromobilità in Italia, nelle città di Milano, Napoli, Genova e Bologna, per rendere le consegne dell’ultimo miglio più sostenibili. Gli hub favoriscono infatti nuovi metodi di consegna, come ad esempio l’impiego di mezzi elettrici a zero emissioni. Come ha spiegato a margine dell’assemblea annuale di ANCI a Bergamo Giorgio Busnelli, Direttore Categorie Largo Consumo di Amazon in Europa: “Siamo orgogliosi di presentare quattro hub di micromobilità in Italia, grazie ai quali raggiungeremo i nostri clienti e consegneremo i nostri prodotti con cargo scooter elettrici, come quello alle mie spalle, che ci consentiranno di decarbonizzare, di ridurre le emissioni delle consegne e anche di ridurre la congestione nel traffico cittadino”.

Amazon ha già lanciato hub di micromobilità in più di 20 città europee e prevede di raddoppiare il numero delle città coinvolte entro la fine del 2025. Ma l’impegno di Amazon nella sostenibilità va oltre il settore dei trasporti e si estende anche all’approvvigionamento energetico da fonti rinnovabili, alla sostenibilità degli edifici e ad altre aree.

“Accanto a questa leva ce ne sono altre che stiamo perseguendo per ridurre le nostre emissioni: ad esempio, riduciamo il packaging superfluo e siamo già all’85 per cento di fabbisogno approvigionato da fonti rinnovabili e abbiamo il piano di arrivare al 100 per cento entro il 2025” spiega Busnelli.

“Tutto questo ci consentirà di raggiungere il nostro impegno di lungo periodo, il climate pledge, in base al quale vogliamo arrivare al 2040 a zero emissioni nette di CO2 con dieci anni di anticipo rispetto a quanto stabilito dall’accordo di Parigi. Questi sono gli obiettivi di lungo periodo. Abbiamo già fatto tanto ma pensiamo che ci sia ancora molta strada da fare e ci impegneremo quotidianamente per dare il nostro supporto alla sostenibilità”.

Amazon ha annunciato investimenti per un miliardo di euro nei prossimi cinque anni in Europa per decarbonizzare le consegne.