Sostenibilità: finanziamenti Natixis si giudicano in base all'impatto sul clima

webinfo@adnkronos.com

Il Natixis Green Weighting Factor, un nuovo meccanismo per allocare il capitale di ciascun finanziamento in base al suo impatto sul clima, è ora operativo. Si applica ai finanziamenti concessi da Natixis in tutto il mondo e in tutti i settori di attività (tranne il settore finanziario). A tutti i finanziamenti 'verdi' viene attribuita una riduzione nell'analisi del rischio, o risk-weighted assets (Rwa), fino al 50%, mentre aumentano fino al 24% per finanziamenti che hanno un impatto negativo sul clima e sull'ambiente. 

Modulando la redditività attesa di ciascun finanziamento in base al suo impatto sull'ambiente e sul clima, Natixis incoraggia i suoi team, a parità di rischio di credito, a favorire il finanziamento verde. La Banca intende così fornire un contributo concreto al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici e sull'ambiente. 

L'iniziativa è stata annunciata per la prima volta durante il Climate Finance Day a Parigi, l'11 dicembre 2017. Dopo 18 mesi di sviluppo metodologico, Natixis diventa la prima banca al mondo a utilizzare uno strumento di gestione attivo e dinamico dell'impatto climatico del suo bilancio, andando oltre la mera rendicontazione. L'obiettivo della banca è di allineare i propri finanziamenti agli obiettivi dell'accordo di Parigi sul clima, e si concede un anno per definire le tappe precise della transizione verde.  

Ad ogni transazione viene assegnato un rating, rappresentato da un colore, su una scala a 7 livelli che va dal marrone scuro al verde scuro. Il rating si basa su una valutazione dell'impatto dei finanziamenti sul clima e tiene anche conto, quando dono significative, dei fattori ambientali non climatici (acqua, inquinamento, rifiuti, biodiversità). Il Green Weighting Factor si applica a 127 miliardi di euro del bilancio Cib di Natixis, di cui al 70% è già stata assegnata una classificazione colore. In termini di esposizione nominale, il marrone rappresenta il 38%, il verde rappresenta il 43% e il neutro il 19%.  

In base alle attività ponderate per il rischio, metà del portafoglio è classificato come marrone, un quarto verde e un quarto neutrale. Ricalibrarsi sui valori del Green Weighting Factor consentirà a Natixis di supportare efficacemente i propri clienti nella loro transizione ecologica e di impegnarsi con loro verso una traiettoria sostenibile. 

"Il cambiamento climatico è una delle maggiori sfide che il mondo deve affrontare oggi", ha affermato François Riahi, amministratore delegato di Natixis. Il Green Weighting Factor "è una grande innovazione per il settore bancario che ci consente di supportare i nostri clienti in modo più efficiente verso la transizione ecologica e si aggiunge agli impegni già assunti dalle nostre attività assicurative e di gestione patrimoniale".