Sostenibilità: grazie a gioielli 'green' nasce una foresta di cacao in Camerun

webinfo@adnkronos.com

Da un gioiello può nascere una foresta. In particolare, una foresta di alberi di cacao in Camerun. Il progetto vede insieme l'azienda di gioielli artigianali Lolli Bijoux e la piattaforma web Treedom che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online (dal 2010, anno della sua costituzione ad oggi, sono stati piantati quasi 1.000.000 di alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia).  

Ogni albero, tra cui quelli della neonata foresta Lolli Bijoux, viene piantato da un contadino nel Paese scelto, che se ne prende cura consentendo al donatore di monitorarne da lontano la crescita attraverso una pagina web dedicata, con geolocalizzazione e fotografie: un circolo virtuoso, capace di generare benefici non solo ambientali, dunque, ma anche economici e sociali. 

La giovane imprenditrice Lorenza Guerzoni, che ha fondato il marchio di gioielli nell’agosto del 2018, ha deciso di condividere l’impegno con i propri clienti, offrendo loro la possibilità di contribuire all’iniziativa grazie alla campagna #LolliGreen e al relativo codice acquisto che, dal 1 febbraio, consente ai clienti di prendere parte all’iniziativa contribuendo, senza alcun costo aggiuntivo, alla tutela dell’ambiente.  

Parte del ricavato delle vendite Lolli Bijoux, infatti, vanno a coprire le spese per la nascita della foresta in Camerun e i clienti possono monitorare la crescita e lo sviluppo direttamente online sulla pagina dedicata.