Sostenibilità: Whirlpool apre le porte di Cassinetta, sito green

·3 minuto per la lettura
featured 1429731
featured 1429731

Milano, 13 lug. (askanews) – Whirlpool Corporation, primo produttore di elettrodomestici in Italia, in occasione della Green Week apre le porte del suo stabilimento di Cassinetta di Biandronno, in provincia di Varese: trenta studenti universitari provenienti da tutt’Italia hanno potuto così conoscere da vicino le strategie dell’azienda riguardo gli obiettivi di riduzione di sprechi ed emissioni all’interno dei siti, nei processi produttivi, e nelle conformazioni finali degli stessi prodotti. “Quest anno Whirlpool ha rafforzato il commitment di raggiungere l’obiettivo di Net Zero Emission al 2030 per quanto riguarda le emissioni scope 1 e scope 2. E questo è già visibile in tutte le attività portate avanti per la riduzione degli sprechi energetici – dice Vittorio Labbruzzo, Head of of Environment, Health, Safety and Sustainability di Whirlpool EMEA – Il sito di Cassinetta è poi tra i più virtuosi anche per quanto riguarda l’obiettivo Zero Waste to Landfill, ovvero zero rifiuti in discarica, rispetto lo standard UL di riferimento con il quale ora ci misuriamo. Più del 95 per cento degli scarti attualmente prodotti a Cassinetta vengono riutilizzati, riciclati, o recuperati. Questo è possibile grazie all’attenzione al dettaglio e al livello di approfondimento che c è sul processo per portare avanti i progetti di miglioramento”.

Il sito produttivo di Cassinetta produce ogni anno 1 milione e 700 mila elettrodomestici a incasso, tra frigoriferi, forni e forni a microonde, generando valore per circa 1 miliardo di euro. All’interno del complesso industriale si trova inoltre il centro di Ricerca e Sviluppo del gruppo che studia soluzioni e prodotti poi realizzati nei diversi impianti in Italia e nel mondo. Gli studenti hanno quindi potuto visitare le fabbriche dove vengono prodotti ogni giorno elettrodomestici che consentono fino al 65% di risparmio energetico. “Una delle principali sfide che ci pone l’obiettivo Net Zero Emission al 2030 è sicuramente quello di essere al passo con l’innovazione per affiancare al ‘continous improvement’ che portiamo avanti anche uno ‘step improvement’ rispetto alle tecnologie. Avere qui gli studenti delle università è una ulteriore opportunità per noi per condividere questa esigenza e avere un contatto con il mondo universitario con il quale siamo già in partnership per sviluppare questa idea di innovazione”.

“Da studente l’esperienza vissuta oggi mi aiuterà di certo per il mio futuro – sottolinea Massimiliano Terzi studente in Green Economy all’Università di Ferrara che ha partecipato alla visita – Ho acquisto delle conoscenze che non mi aspettavo di poter valutare e apprendere da vicino. Ho visto delle pratiche che mi porterò dietro. Non mi aspettavo soprattutto un reparto di Ricerca e Sviluppo così avanzato ed efficace. Ci hanno spiegato le soluzioni che hanno trovato: non credevo di poter trovare qui qualcosa del genere”.

Tra gli altri target di sostenibilità, il gruppo Whirlpool si è impegnato a ridurre entro il 2030 del 20%, rispetto ai livelli del 2016, le emissioni legate all’uso dei suoi prodotti in tutto il mondo. L’obiettivo è stato approvato dalla Science Based Targets Initiative e trova il suo fondamento nella riduzione del 60%, rispetto al 2005, delle emissioni dell’azienda trasversalmente in tutti gli ambiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli