Spaccia in affidamento in prova: preso a Milano con 3 kg di droghe

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 4 giu. (askanews) - Ieri a Milano, i poliziotti del commissariato Quarto Oggiaro hanno arrestato per spaccio un 28enne pluripregiudicato che nascondeva nell'appartamento di via Appennini 1,7 chili di marijuana, un chilo di hashish e circa 11mila euro in contanti. Lo ha riferito la questura del capoluogo lombardo, spiegando che l'uomo, con precedenti per droga e tentato omicidio doloso, era in affidamento in prova con possibilità di assentarsi dalle 8 alle 20, per il reinserimento sociale.

Avendo avuto notizia che continuava a spacciare, dopo giorni di appostamento, ieri sera gli agenti hanno fermato il 28enne mentre rientrava a casa con uno scooter di grossa cilindrata che guidava senza patente. In tasca aveva alcune dosi ed è dunque scattata la perquisizione nell'abitazione dove vivono anche i genitori e i fratelli, tutti all'oscuro dell'attività illecità. Qui, "in una stanza assolutamente inaccessibile ai suoi familiari", l'uomo stoccava e preparava le dosi da rivendere al dettaglio e in un'intercapedine ricavata dietro un armadio, il cane antidroga ha trovato lo stupefacente, insieme con la sostanze da taglio, quattro bilancini di precisione, il denaro, alcuni coltelli, una macchina conta banconote, una termosaldatrice, alcuni smartphone, orologi di lusso e delle criptovalute.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli