Spacciavano droga in provincia di Catania, 4 misure cautelari

Xpa

Palermo, 12 set. (askanews) - All'alba di oggi, su delega della Procura Distrettuale Antimafia di Catania, i carabinieri di Biancavilla e il Nucleo Operativo della Compagnia di Paternò hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di quattro persone con l'accusa di traffico e spaccio di sostanze stupefacenti.

L'indagine, chiamata "Callicari", sviluppata dal giugno 2017 all'aprile 2018, ha consentito di definire la struttura, le posizioni e i ruoli degli indagati, all'interno della piazza di spaccio, così come i canali e le procedure di approvvigionamento e cessione degli stupefacenti (cocaina e marijuana). Nel corso delle intercettazioni effettuate è stato possibile individuare i luoghi di Biancavilla indicati dagli indagati come punto d'incontro per la cessione della droga con gli acquirenti.

Di particolare rilevanza era la figura di Alessandra Greco, che agiva quale "spalla" del compagno Vincenzo Pellegriti nella gestione di tutti gli affari dell'organizzazione, nella tenuta dei rapporti con gli altri componenti della banda e nella sostituzione del convivente in caso di sua assenza, dimostrando anche capacità di comando.

I militari, nel corso delle indagini, hanno arrestato in flagranza 10 pusher sequestrando complessivamente 2 kg di marijuana, 100 grammi di cocaina e la circa 1.000 euro in contanti.