New Space economy: il business della terra vista dallo spazio

·2 minuto per la lettura

Le nuove linee guida dell'approccio europeo alla New Space Economy hanno prodotto un documento intitolato “New space for people” che definisce la visione del “Nuovo spazio per le persone” proposto dal Consiglio Ue: la tecnologia, i dati e le applicazioni spaziali sono considerati come fondamentali per gli sviluppi commerciali ma anche per raggiungere i traguardi della transizione climatica per il conseguimento degli obiettivi fissati dal Green Deal europeo. La New Space Economy si sta rivelando come un settore sempre più strategico e interessante con ricadute in tutte le attività economiche.

In questa direzione, Primo Space, fondo di venture capital specializzato in investimenti nella New Space Economy e l’Agenzia Spaziale Europea (ESA), organizzazione internazionale che conta 22 Stati Membri la cui missione consiste nello sviluppo delle capacità spaziali europee, hanno siglato un’intesa con l'obiettivo di unire gli sforzi per supportare la crescita di startup nel settore commerciale dell'Osservazione della Terra dallo Spazio. La collaborazione sarà coordinata da Φ-lab, una divisione dell’ESA che ha un focus specifico sulla promozione dell'innovazione trasformativa e la sua commercializzazione nel segmento dell’Osservazione della Terra. Φ-lab gestisce anche il programma commerciale di co-finanziamento da 100M€ chiamato Investing in Industrial Innovation o InCubed, che mira allo sviluppo di prodotti e servizi commerciali e innovativi capaci di sfruttare il valore degli asset satellitari di osservazione terrestre.

Le attività oggetto della collaborazione vanno dallo scambio di informazioni, all'organizzazione di eventi, alla segnalazione di comuni opportunità di investimento, fornendo supporto congiunto ai partner delle attività e, più in generale, a ridurre il rischio delle attività imprenditoriali, e quindi ad aumentare il loro successo, sia per ESA InCubed che per Primo Space Fund. Spiegano i General Partner di Primo Space Fund Matteo Cascinari, Raffaele Mauro e Giorgio Minola: “Riteniamo che, oltre alla realizzazione di investimenti in grado di creare valore che rimane l’obiettivo primario della nostra attività, sia importante anche contribuire alla formazione di un ecosistema coeso e determinato che favorisca lo sviluppo di start up creatrici di grandi innovazioni. Questo accordo va esattamente in quella direzione”.

Anche Giuseppe Borghi, a capo della divisione ESA Φ-lab ha commentato: "La partnership con il Fondo Primo Space è un passo fondamentale per noi di ESA Φ-lab per sostenere il nostro programma commerciale InCubed, che vede già 29 investimenti effettuati in soli 3,5 anni (4 conclusi e 3 che stanno già generando ricavi) aprendo agli imprenditori attivi nell'osservazione della Terra un accesso privilegiato al mondo degli investitori privati per supportare la loro crescita basata sull'innovazione. Primo Space agisce in maggioranza in Italia, paese maggior sottoscrittore di InCubed, e li ci aspettiamo un forte impatto da questa partnership”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli