Spada (Formazienda), "A novembre stanziati 8 mln euro"

webinfo@adnkronos.com

"Le pmi considerano sempre più la formazione continua come un fattore di crescita per vincere la sfida globale che devono sostenere al pari delle realtà più strutturate". Così Rossella Spada, direttore del fondo Formazienda, commenta la decisione di stanziare altri 8 milioni di euro per la formazione dei dipendenti delle aziende italiane rendendo ancora più sicuro il traguardo di 24 milioni di euro previsto per il 2019.  

"Il dato interessante - continua il direttore Spada - è che le pmi rivelano ottime doti di efficienza su un tema, la formazione, che molto spesso viene indicato come un fattore di vulnerabilità. Il 98% dei piani che sono candidati e approvati va a buon fine. La stessa percentuale delle imprese più strutturate. Fermo restando che le risorse non vanno mai perse ma sono riallocate a beneficio di altre imprese sulla base del principio mutualistico che regola la legge istitutiva dei fondi interprofessionali, siamo davanti a un segnale di buona organizzazione e di capacità di visione. Il merito è certamente degli imprenditori ma anche degli enti di formazione che dimostrano di agire in forte sintonia con le esigenze e le strategie del mondo produttivo".  

Formazienda, che si alimenta con il versamento dello 0,30% destinato dalle aziende per sostenere le iniziative nell’ambito delle politiche attive, ha erogato finanziamenti per 140 milioni di euro in 11 anni. L’80% circa è andato a sostegno delle micro, piccole e medie imprese. 

"Le pmi - spiega - rappresentano le fondamenta del sistema produttivo italiano sia in relazione al fatturato sia in relazione ai livelli occupazionali e chiedono con forza una formazione di qualità. La rete dei fondi interprofessionali è chiamata ad essere tempestiva nell’erogazione dei fondi e nel monitoraggio dei risultati. L'Avviso 5 va in questa direzione. L’obbiettivo è creare le condizioni per migliorare le prassi tradizionali e gestire con successo il percorso della trasformazione digitale innovando l’intera catena del valore. Un percorso che ormai accomuna i grandi gruppi e le pmi". 

Al fondo Formazienda, nato nel 2008 dalla collaborazione del sindacato datoriale Sistema impresa e del sindacato dei lavoratori Confsal, aderiscono 110mila imprese per 775mila dipendenti. La regione più rappresentativa è la Lombardia e il primato delle iscrizioni spetta al Nord-Ovest.  

Il fondo, che è il solo tra i principali ad avere la propria sede operativa nel Nord Italia a pochi passi da Milano, è ormai presente in tutte le regioni italiane tanto che la seconda regione per numero di imprese aderenti è la Campania. L’Avviso 5, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, mira a coinvolgere le imprese e gli enti formativi attivi su tutto il territorio nazionale. I piani formativi potranno essere candidati il 5-6 dicembre.