Spadafora: da Camilleri molti insegnamenti

Rea

Roma, 17 lug. (askanews) - "Un maestro di scrittura e di ironia. Un italiano da romanzo, con la sua lunga vita scandita da successi, forti prese di posizione, etica, sguardo acuto". Così, in una nota, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Vincenzo Spadafora commenta la scomparsa dello scrittore Andrea Camilleri.

"Di Camilleri - prosegue l'esponente di governo - e in particolare dal suo Montalbano ho ammirato molte cose, alcune delle quali sono da sempre dei fari nella mia vita professionale e politica. In primo luogo il gioco di squadra e il non pensare di farcela da soli e la capacità di mettere assieme più intelligenze. Poi un nobile senso di giustizia che non solo sappia incrociare la morale personale ma che obblighi ad operare delle scelte. Guardare dunque la realtà senza sconti né lenti deformanti, bella o brutta che appaia. E, soprattutto, credere di poter migliorare le cose".