Spagna, dai balconi la protesta contro l'ex re Juan Carlos -2-

Mgi

Roma, 18 mar. (askanews) - A fare la differenza questa volta è che di fronte alle presunte minacce dei servizi segreti spagnoli perché tenesse la bocca chiusa "per proteggere i segreti dello Stato" Corinna si è rivolta alla magistratura elvetica che ha avviato un'inchiesta, scovando evidentemente senza troppe difficoltà un conto di 100 milioni di dollari che Juan Carlos aveva ricevuto dal governo saudita come "pagamento" per una mediazione.

L'ex monarca - che ha abdicato nel 2014, non è chiaro quanto volontariamente e quanto su consiglio dei suoi collaboratori, che temevano per il futuro della corona alle prese con numerosi scandali - si era sempre difeso affermando che grazie ai suoi rapporti con le altre case regnanti era riuscito a far avere alle aziende spagnole numerosi contratti - di fatto, agendo come intermediario di lusso, dimenticando tuttavia di informare il fisco sulle sue attività.(Segue)