##Spagna, elezioni: per Sanchez e il Psoe una vittoria di Pirro -6-

Mgi/Fco

Roma, 11 nov. (askanews) - LE IPOTESI DI UN GOVERNO DELLA DESTRA Lo scenario di fatto non dovrebbe porsi: con 151 seggi in totale i tre partiti (più il piccolo Navarra Suma) rimangono lontani dalla maggioranza assoluta e soprattutto non hanno altri alleati naturali in Parlamento; solo l'astensione del Psoe potrebbe dar loro luce verde, con le stesse limitazioni legate alla natura di un esecutivo di minoranza, ed è improbabile che Sanchez opti per una soluzione che sa di suicidio politico, almeno a livello personale: meglio allora per i socialisti tornare al voto.

In sostanza, la situazione non è molto cambiata in termini numerici, ma il prezzo che Sanchez dovrà pagare per restare alla Moncloa è aumentato a dismisura: un patto col diavolo della destra, o un esecutivo di sinistra che però dovrà tener conto della situazione catalana in termini politici, e non più di semplice repressione giuridica o di polizia - il che, per non pochi elettori socialisti, che si dicano progressisti o no, è anch'essa una soluzione con corna e forcone.