##Spagna, elezioni: per Sanchez e il Psoe una vittoria di Pirro -4-

Mgi/Fco

Roma, 11 nov. (askanews) - LE IPOTESI DI UN GOVERNO A GUIDA SOCIALISTA Unendo tutte le forze della sinistra per quel governo progressista che non ha voluto ad aprile, Sanchez arriverebbe a un massimo di 158 seggi, 165 con i sette del Partito Nazionalista basco (Pnv); per poter passare la fiducia avrebbe quindi bisogno dell'appoggio di Erc, appoggio che dopo la sentenza ai leader indipendentisti o non arriverà o avrà un prezzo alto, anche se magari non da riscuotere nell'immediato: l'indulto ai condannati difeso anche da Unidas Podemos. La formazione di Pablo Iglesias, poi, difficilmente si accontenterà di un appoggio esterno e questa volta il Psoe si vedrebbe costretto ad accontentarla se non vuole rischiare un altro fallimento.

L'alternativa è guardare a destra, ma anche qui la situazione è più difficile: l'ipotesi Ciudadanos, avversata dalla base ma che piaceva ai poteri forti, è crollata insieme al partito di Albert Rivera (né è probabile che questi accetti di appoggiare un esecutivo di sinistra: sarebbe probabilmente la fine del partito): l'unica possibilità sembra quindi un accordo con il Pp di Casado per una benevola astensione in sede di fiducia, ma anche in questo caso esistono due ostacoli non da poco. (Segue)