Spagna, giornata decisiva per il governo: Sanchez o elezioni -3-

Mgi

Roma, 17 set. (askanews) - Il Psoe infatti non vuole trovarsi a dipendere da nazionalisti e indipendentisti baschi e catalani e continua a strizzare l'occhio al centro, sperando che almeno una parte della destra preferisca astenersi piuttosto che tornare alle urne: una parte identificata con il partito di Albert Rivera, in ribasso nei sondaggi e che ieri ha lanciato un balon d'essai dicendosi disposto a dare una mano a Sanchez ma ponendo alcune condizioni economiche e politiche.

Sanchez ha risposto che tali condizioni erano comunque parte della sua politica di governo e quindi non vi era alcun bisogno di discuterle, e da Ciudadanos è arrivata la prevedibile marcia indietro, almeno temporanea; il Partido Popular, da parte sua, ha invece ribadito il suo no convinto che un atteggiamento belligerante non possa che favorire una rimonta elettorale. (Segue)