Spagna, giornata decisiva per il governo: Sanchez o elezioni

Mgi

Roma, 17 set. (askanews) - Quattro elezioni in quattro anni: se dalle consultazioni di oggi non uscirà una sorpresa dell'ultimo minuto, questo è lo scenario politico che la Spagna dovrà affrontare, tornando alle urne verosimilmente il 10 novembre.

Il premier socialista Pedro Sanchez infatti non ha al momento alcun appoggio garantito, né a sinistra né a destra: comunicherà quindi al monarca Felipe VI di non essere in grado di garantire l'investitura di un esecutivo e spetterà alla Corona decidere se affidargli comunque l'incarico, procedere a un altro round di consultazioni o (più probabilmente) prendere atto dell'impossibilità di un accordo.(Segue)