Spagna, grande mobilitazione e sciopero generale a Barcellona

Barcellona, 18 ott. (askanews) - Migliaia di persone sono in strada a Barcellona per la grande mobilitazione organizzata per protestare contro la decisione della Corte Suprema di condannare nove leader indipendentisti. E' alta la tensione in Catalogna, tanto che è stato rinviato il Clasico, il match di calcio fra Barcellona e Real Madrid, in programma sabato per il timore di disordini. Nella giornata dello sciopero generale sono chiusi anche alcuni luoghi turistici come la Sagrada Familia.

Il tutto dopo una notte di scontri durante la quale sono state arrestate diciannove persone.

Lunedì, la Corte Suprema ha condannato nove leader indipendentisti catalani al carcere, con pene dai nove ai tredici anni, per il coinvolgimento nel referendum non autorizzato del 2017 sull'indipendenza.

Il verdetto ha provocato proteste di massa in Spagna, in particolare in Catalogna, dove i manifestanti hanno dato fuoco a macchine, compiuto atti vandalici contro negozi e proprietà e lanciando bombe molotov contro i poliziotti.

E' stato rilasciato l'ex governatore catalano Carles Puigdemont, che stamattina si era presentato spontaneamente davanti alla giustizia belga, in seguito alla ricezione di un nuovo mandato d'arresto europeo emesso dalla Spagna.