Spagna, magnate russo con moglie e figlia trovati morti in casa

·1 minuto per la lettura

(Adnkronos) - Il magnate russo Sergey Protosenya è stato ritrovato morto nella sua villa a Lloret de Mar in Spagna. Lo riferisce il canale tv spagnolo 'Telecinco' spiegando che, secondo le prime indagini il milionario russo, il cui patrimonio è stimato intorno ai 400 milioni di euro, "avrebbe ucciso con un'ascia la moglie Natalia e la figlia di 18 anni mentre dormivano. In seguito si sarebbe impiccato in giardino". Le forze dell'ordine spagnole hanno ritrovato accanto al corpo di Protosenya un coltello e un'ascia con tracce di sangue. La famiglia si sarebbe recata a Lloret de Mar per passare la Settimana santa. Un altro figlio sarebbe rimasto nella residenza abituale della famiglia in Francia. Protosenya nel passato aveva ricoperto per sette anni il ruolo di vicepresidente del colosso russo Novatek.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli