## Spagna, Pedro Sanchez si aggrappa alle nuove elezioni

Mgi

Roma, 19 set. (askanews) - Pedro Sanchez ci riprova: non sono bastate tre elezioni in tre anni, né cinque mesi di trattative per evitare l'ennesimo ricorso alla volontà degli elettori che - sondaggi alla mano - ne avrebbero fatto volentieri a meno ritenendo di averla abbondantemente espressa lo scorso 28 aprile con un preciso mandato di coalizione progressista fra socialisti e Unidas Podemos.

Ma tanto il Psoe e la controparte conservatrice del Partido Popular non si sono affatto rassegnati alla fine del bipolarismo e prima ancora di governare il Paese la loro priorità è quella di tornare ad essere le forze egemoni del proprio schieramento, ovvero attualmente un centro e una destra ai quali solo con molta buona volontà si potrebbero rispettivamente accostare il qualificativo di "sinistra" e rimuovere il prefisso "ultra"; il concetto di "coalizione" rimane ancora estraneo al loro vocabolario.(Segue)