Spagna: Podemos si astiene, Sanchez bocciato al voto di fiducia

Bocciatura per Pedro Sanchez: il leader dei socialisti spagnoli (Psoe) ha perso l'investitura a premier ottenendo 124 voti a favore e 156 contrari, con 66 astenuti. Cruciale l'astensione di Podemos di Pablo Iglesias, con il quale non è stato raggiunto un accordo per un governo di coalizione delle forze di sinistra, nonostante gli intensi negoziati. A favore di Sanchez si sono schierati solo i deputati del Psoe e Jose Maria Mazon del Partido Regionalista della Cantabria (Prc); contro il leader dei socialisti hanno votato il Partito Popolare (Pp), Ciudadanos, Vox, Junts per Catalunya, Navarra Suma e Coalicion Canaria. Tra gli astenuti, Podemos, il Partito nazionalista basco (Pnv), i valenciani di Compromis, Sinistra Repubblicana di Catalogna (Erc) e i nazionalisti baschi di sinistra di Bildu.

Bocciatura per Pedro Sanchez: il leader dei socialisti spagnoli (Psoe) ha perso l'investitura a premier ottenendo 124 voti a favore e 156 contrari, con 66 astenuti. Cruciale l'astensione di Podemos di Pablo Iglesias, con il quale non è stato raggiunto un accordo per un governo di coalizione delle forze di sinistra, nonostante gli intensi negoziati. 

A favore di Sanchez si sono schierati solo i deputati del Psoe e Jose Maria Mazon del Partido Regionalista della Cantabria (Prc); contro il leader dei socialisti hanno votato il Partito Popolare (Pp), Ciudadanos, Vox, Junts per Catalunya, Navarra Suma e Coalicion Canaria. Tra gli astenuti, Podemos, il Partito nazionalista basco (Pnv), i valenciani di Compromis, Sinistra Repubblicana di Catalogna (Erc) e i nazionalisti baschi di sinistra di Bildu.