##Spagna, Sanchez bocciato, due mesi per evitare ennesime elezioni

Mgi

Roma, 25 lug. (askanews) - La nuova bocciatura del leader socialista Pedro Sanchez (124 sì, 155 no e 67 astensioni) nel secondo voto di investitura fa partire il cronometro istituzionale: di qui a due mesi, salvo un reincarico che vada a buon fine, la Spagna tornerà alle urne senza che siano stati risolti - e neanche affrontati - i numerosi problemi economici, politici e istituzionali del Paese.

Nonostante un'offerta dell'ultimo minuto di Unidas Podemos lanciata nel suo discorso dal leader Pablo Iglesias, i negoziati per un accordo di governo fra le sinistre sono naufragati definitivamente, mentre è iniziata la guerra delle responsabilità. Il fallimento lascia quindi uno scenario di ingovernabilità e un intervallo di appena due mesi perché i vari partiti - ma in primis Psoe e UP - possano porvi rimedio. (Segue)