Spagna, Sanchez dice che non getta la spugna e chiama Podemos

Cgi

Roma, 26 lug. (askanews) - Il premier ad interim spagnolo, Pedro Sánchez, ha assicurato, dopo che il Parlamento ha bocciato la sua investitura, che non getterà la spugna, e ha fatto appello alle altre tre principali forze politiche - Podemos, PP e Ciudadanos - per sbloccare la situazione.

Sanchez ha anche assicurato, in un'intervista a Telecinco, che inizia a lavorare "adesso" in modo che ci sia un governo il più presto possibile, e che la situazione non porti a nuove elezioni allo scadere dei due mesi a disposizione per trovare un accordo, come invece sembra diventare sempre più probabile.