Spagna, Sanchez e Podemos rimpallano colpe impasse e citano Italia

Bea

Roma, 11 set. (askanews) - Il premier socialista spagnolo Pedro Sanchez e il capo della sinistra radicale Pablo Iglesias si sono rimpallati in Parlamento le responsabilità dell'impasse politica, che potrebbe portare in tempi rapidi a nuove elezioni se i loro partiti non troveranno un accordo, e lo hanno fatto citando il caso italiano.

Pedro Sanchez, alla guida del governo da giugno 2018 e attualmente in carica solo per gli affari correnti, ha vinto elezioni legislative del 28 aprile ma senza maggioranza assoluta in Parlamento. Ha necessità assoluta del sostegno della sinistra di Podemos per essere rinominato a capo del governo, ma il negoziato tra Podemos, che esige di entrare nel governo, e Psoe, che rifiuta ma propone di negoziare un programma comune, sono a un punto morto.(Segue)