Spagna, Sanchez oggi in Catalogna: "Torra condanni le violenze"

Coa

Roma, 21 ott. (askanews) - Il primo ministro spagnolo, Pedro Sánchez, ha annunciato questa mattina che si recherà oggi in Catalogna "per fare visita agli agenti feriti nelle violente rivolte" nella regione, spiegando anche di avere inviato una lettera al presidente della Generalitat, Quim Torra, per chiedergli con fermezza la condanna delle violenze, la protezione delle forze di sicurezza e ogni misura atta a evitare il disordine civile.

"Il dovere di qualsiasi pubblico ufficiale è quello di garantire la sicurezza dei cittadini. [...] Preservare la coesistenza. [...] Il suo comportamento si è spostato nei giorni scorsi proprio in direzione opposta", ha affermato Sánchez nella lettera, facendo riferimento a Torra.

Il ministro degli Interni Fernando Grande-Marlaska - riporta oggi El Pais - ha confermato ieri che 288 agenti di polizia hanno subito ferite durante le proteste in Catalogna e 194 persone sono state arrestate.