Spagna, Sanchez: su Catalogna apriamo nuova fase di dialogo -2-

Bea

Roma, 14 ott. (askanews) - La Corte Suprema ha condannato nove leader separatisti catalani, la maggior parte membri del passato governo catalano, a pene in carcere tra i nove e i 13 anni per sedizione. Alcuni di loro sono in detenzione preventiva da quasi due anni. Gli attivisti del due principali movimento secessionisti catalani, l'Assemblea nazionale catalana e Omnium Cultural, hanno indetto manifestazioni per stasera, mentre i radicali del Cdr (Comitati per la difesa della repubblica) hanno promesso "sorprese".

Sanchez ha detto che il governo "nei prossimi giorni lavorerà per garantire l'ordine pubblico e proteggere le nostre leggi democratiche come ha sempre fatto, rispondendo con proporzionalità a qualunque violazione della legge". "Il governo continuerà a a lavorare per far rimarginare la frattura causata dal movimento separatista" ha concluso.