Spagna, Sanchez vede capi partiti: fermare disordini Catalogna

Coa

Roma, 16 ott. (askanews) - Il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez riceve oggi i leader dei principali partiti dell'arco parlamentare nel tentativo di trovare una risposta comune all'emergenza creata dalle violente proteste dei separatisti in Catalogna, dove decine di persone sono rimaste ferite nelle ultime due notti di scontri con la polizia. Particolarmente calda la situazione a Barcellona, dove gli agenti hanno effettuato numerosi arresti e i manifestanti due giorni fa hanno creato il caos davanti all'aeroporto internazionale e in centro città. Disagi anche per la linea dell'alta velocità che collega Barcellona a Girona, per quello che Madrid ha definito un sabotaggio della rete in fibra ottica dei segnali. Il premeir, secondo quanto riferisce il quotidnao spagnolo El Pais, "non esclude alcuno scenario" per fermare i disordini. (Segue)