Spara a un cervo, si avvicina e viene attaccato: morto un cacciatore

cacciatore ucciso da cervo

Thomas Alexander è un cacciatore esperto di 66 anni dell’Arkansas: mentre si trovava in una battuta di caccia, però, è stato attaccato e ucciso da un cervo. Secondo quanto ha ricostruito la Arkansas Game and Fish Commission, infatti, l’uomo avrebbe sparato all’animale. Credendo che fosse morto, in seguito, si sarebbe avvicinato al cervo e sarebbe stato attaccato. L’animale lo avrebbe ferito colpendolo violentemente con le sue corna. Tuttavia, Thomas è riuscito ad avvisare i familiari: nel trasferimento all’ospedale, però, è deceduto.

Cacciatore ucciso da un cervo

Nonostante la grande esperienza che aveva nella caccia, Thomas Alexander, 66 anni, è stato brutalmente ucciso da un cervo. Secondo quanto hanno riportato i quotidiani locali, infatti, durante una battuta di caccia a Yellville, in Arkansas, è avvenuto un incidente inatteso. L’uomo aveva sparato contro l’animale e credendo che fosse morto si sarebbe avvicinato alla carcassa. Tuttavia, il cervo si è rialzato e con un colpo di corna ha ferito gravemente il 66enne. Nonostante la situazione, però, Thomas ha avvisato i familiari e durante il soccorso dei medici è deceduto. Il primo ad accorre in suo soccorso sarebbe stato il nipote. Sul corpo del 66enne, infine, non verrà effettuata l’autopsia: non si scoprirà mai, quindi, se la morte è avvenuta a causa delle ferite causate del cervo oppure per altri motivi. La carcassa dell’animale, invece, non è stata ritrovata: forse è ancora vivo e in libertà.