Spara a uomo armato di coltello, indagato poliziotto: è un atto dovuto

·1 minuto per la lettura

La Procura di Roma ha aperto un’indagine per l’ipotesi di eccesso colposo nell’uso legittimo delle armi in relazione a quanto avvenuto sabato nella zona della stazione Termini dove un quarantaquattrenne ghanese che ha seminato il panico tra i passanti con un coltello in mano è stato ferito a una gamba dal colpo di pistola esploso da un agente di polizia.

L'iscrizione nel registro degli indagati del poliziotto, a quanto si apprende, è un atto dovuto per poter espletare le verifiche. Subito dopo i fatti era stata inviata in procura una prima informativa anche con il video nel quale sono state riprese le varie fasi con il 44enne con un coltello in mano, i poliziotti che si avvicinano con i manganelli e poi l'agente sparare. I pm hanno delegato gli investigatori di acquisire tutte le immagini che potrebbero aver ripreso la scena.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli