Sparatoria ad Albuquerque (Usa): tre morti e due feriti gravi

Sparatoria Albuquerque

Nuova sparatoria negli Stati Uniti, dove tre persone hanno perso la vita in un conflitto a fuoco ad Albuquerque, nel New Mexico. Altre due persone sono state trasferite in ospedale in condizioni critiche. La polizia locale informa che gli spari sono ancora in corso e che il bilancio di vittime e feriti potrebbe essere destinato a salire nelle prossime ore.

Sparatoria ad Albuquerque

Al momento le informazioni relative alla sparatoria in corso ad Albuquerque sono ancora frammentarie. Secondo quanto si apprende dai primi comunicati rilasciati dall’ispettore di polizia Daren DeAguero, gli agenti sono ancora al lavoro per accertare l’esatto numero delle vittime e catturare i responsabili dello scontro a fuoco. È stata confermata la morte di tre persone. Altre due persone, forse colpite dai proiettili esplosi dalla polizia, sono state ferite e trasportate in ospedale.

DeAguero informa che, a pochi minuti dal primo conflitto a fuoco, si è verificata una seconda sparatoria. Gli inquirenti indagano per capire se i due eventi siano in qualche modo collegati. Nel secondo scontro sarebbero state ferite altre due persone. Restano ignote le loro esatte condizioni di salute.

Sparatorie negli Usa

Dopo l’ennesima sparatoria, gli Stati Uniti tornano a interrogarsi sulle leggi in vigore che regolano il possesso e l’utilizzo di armi da fuoco. Solo pochi giorni prima del caso di Albuquerque, cinque persone hanno perso la vita e altre 21 sono rimaste ferite in una sparatoria in Texas. La strage si è verificata nei pressi di un centro commerciale di Odessa. L’attentatore ha aperto il fuoco dopo essere stato fermato dalla polizia stradale per un controllo, poi ha tentato la fuga a bordo di un furgone dell’ufficio postale, dal quale ha sparato all’impazzata sui pedoni, prima di essere ucciso dagli agenti delle forze dell’ordine.