Sparatoria a Brooklyn, un morto e 11 feriti

sparatoria brooklyn

Panico nella notte a Brooklyn, dove una persona è morta e altre 11 sono rimaste ferite a seguito di una sparatoria avvenuta in un parco poco prima dell 23 locali. Stando a quanto riferito dalla Polizia, l’unica vittima accertata sarebbe un uomo di 38 anni, colpito alla testa da alcuni proiettili mentre si trovava nel parco. Alcuni media americani parlano di 5 vittime, ma questo dato non è stato confermato. Ignota al momento la causa e la dinamica della sparatoria, sulla quale sono state avviate le indagini. “Toglieremo le armi dalle nostre strade” ha twittato Bill de Blasio, il sindaco di New York. Poco dopo la mezzanotte, gli inquirenti hanno trovato l’arma abbandonata.

Sparatoria a Brooklyn

Stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine al The Post, nella zona era in corso una festa e a sparare sarebbero stati due uomini che hanno agito a volto scoperto. Il perimetro della festa era presidiato da poliziotti, ma nonostante ciò i due sarebbero riusciti ad introdursi all’interno e poi a fuggire dopo aver scatenato il panico. “Non avevo mai assistito a una sparatoria che coinvolgesse 12 persone” ha detto un investigatore. Tutti i feriti sono stati trasportati al Brooklyn Hospital e al King County Hospital.

Le testimonianze

Ho sentito degli spari e mi sono abbassato” ha detto un 66enne presente alla festa che ha poi proseguito: “È scoppiato il panico“. “Era il caos – ha detto invece un 60enne -. Ci stavamo divertendo e all’improvviso abbiamo sentito gli spari. 9,11 colpi e la gente ha cominciato a correre, senza controllo come impazzita“.