Sparatoria in Colorado

Sparatoria
Sparatoria

A Colorado Springs si è verificata una sparatoria in un locale gay, Club Q. Per il momento il bilancio è di 5 morti e 18 feriti. Il killer, anche lui ferito nell’attacco, è stato fermato.

Colorado, sparatoria in un locale gay: 5 morti e 18 feriti

Nella notte tra sabato 19 e domenica 20 novembre, quando in Italia era già mattina, si è verificata una sparatoria in un locale gay di Colorado Springs. Cinque persone sono state uccise e altre 18 persone sono rimaste ferite. Il locale in questione è il Club Q. Pamela Castro, tenente della polizia locale, ha spiegato che sono intervenuti mentre il club era ancora pieno. Un sospetto è stato individuato all’interno del locale ed è stato preso in custodia. Al momento si trova in ospedale perché è rimasto ferito. La tenente ha aggiunto che gli ufficiali di polizia non hanno esploso colpi e ha avvertito che purtroppo il bilancio delle vittime potrebbe salire.

Due clienti hanno fermato l’uomo che sparava

Per trasportare i feriti in diversi ospedali sono state impiegate 11 ambulanze ed è stato necessario l’intervento di 34 vigili del fuoco. Per il momento non si hanno indizi su quale possa essere stato il movente della sparatoria. Per scoprirlo sono stati mobilitati anche gli agenti dell’Fbi. Sul profilo Facebook del Club Q è apparso un messaggio di cordoglio nei confronti di tutte le vittime. Da questo messaggio si apprende che sono stati due clienti a fermare l’uomo che sparava.