Sparatoria Florida, Fbi indaga per terrorismo

webinfo@adnkronos.com

Mohammed Alshamrani, il 21enne sottotenente dell'Aeronautica Militare Saudita che ha ucciso tre persone venerdì nella base di Pensacola, in Florida, aveva acquistato "legalmente e nel rispetto della legge" l'arma usata nella sparatoria. Lo ha reso noto l'agente speciale dell'Fbi, Rachel Rojas, che sta conducendo le indagini, specificando che il bureau sta considerando questo caso come un caso di terrorismo.  

"Questo ci permette di usare metodi di indagini che ci permettono di muoverci velocemente nell'identificare e quindi eliminare eventuali possibili altre minacce per la comunità" ha spiegato Rojas, sottolineando che le divisioni anti-terrorismo "stanno lavorando senza sosta per determinare ogni possibile ideologia che possa essere stato un fattore in questo attacco".  

Gli inquirenti stanno anche controllando quali video il giovane saudita, ucciso dagli agenti intervenuti nella base, abbia visto nei giorni precedenti all'attacco. Secondo alcune testimonianze avrebbe visto filmati di sparatorie di massa insieme ad alcuni amici.  

L'Fbi non ha dato altre informazioni sull'acquisto della Glock 9 mm ma, secondo fonti citate della Cnn, Alshamrani l'avrebbe acquistata in un negozio di armi mesi fa, dopo aver ottenuto un permesso per la caccia che dà la possibilità a chi risiede negli Stati Uniti con un permesso di soggiorno non da immigrato di acquistare armi.