Sparatoria fuori da una scuola elementare a Washington: due feriti

sparatoria

Un uomo ha aperto il fuoco nel parcheggio esterno di una scuola elementare di Vancouver. Da quanto si apprende nella sparatoria avvenuta nello Stato di Washington, Stati Uniti, sono rimaste ferite due persone adulte. Nessuno studente, invece, è rimasto coinvolto. L’autore inoltre si sarebbe sparato alla testa. Alcuni testimoni hanno riferito che l’uomo si sarebbe avvicinato a un’auto posteggiata e avrebbe sparato dal finestrino del mezzo. Due adulti sono stati colpiti, poi l’assalitore “si è puntato la pistola alla testa e si è sparato”. Da quanto si apprende, infine, l’aggressore era uscito di prigione pochi giorni fa e aveva un divieto di avvicinamento a una delle vittime.

Sparatoria a Washington: due feriti

Una sparatoria violenta è avvenuta all’esterno di una scuola elementare di Vancouver, a Washington, negli Stati Uniti. Da quanto si apprende, un uomo avrebbe aperto il fuoco dal parcheggio dell’edificio e avrebbe colpito due adulti. Il New York Post specifica che nessun insegnante o studente è rimasto coinvolto nella sparatoria. L’orario nel quale si è verificata, intorno alle 15:15 (ora locale) aveva pienamente superato quello delle lezioni scolastiche. L’edificio era quasi completamente vuoto.

Tuttavia, non ci sono notizie dettagliate sulle condizioni dei due adulti rimasti feriti. I testimoni del tragico episodio hanno riferito che l’aggressore si sarebbe avvicinato a piedi a un’auto in sosta nel parcheggio. Da quella postazione avrebbe poi aperto il fuoco colpendo due persone. Vendendosi braccato dalla Polizia che lo stava inseguendo. l’assalitore “si è puntato la pistola alla testa e si è sparato”. Da quanto si apprende, inoltre, l’uomo era uscito di prigione da poco e aveva un divieto di avvicinamento a una delle sue vittime.