Sparatoria negli Usa: 2 morti in edificio governativo a Winston-Salem

sparatoria-usa

Panico negli Usa, dove nella giornata del 20 dicembre due dipendenti comunali sono morti in una sparatoria avvenuta in un edificio governativo di Winston-Salem, nella Carolina del Nord. Stando a quanto riportato dal city manager della cittadina, Lee Garritty, i morti sarebbero due dipendenti comunali mentre altre due persone sono rimaste ferite nell’assalto. Al momento non è ancora chiara la dinamica della sparatoria, ma secondo il portavoce della città Ed McNeal non vi sarebbero più minacce alla sicurezza.

Sparatoria negli Usa: due morti

Subito dopo l’inizio della sparatoria, sul posto sono intervenuti decine di uomini delle forze dell’ordine e anche numerosi agenti dei servizi speciali che hanno provveduto a circondare l’edificio, nel quale hanno sede gli uffici per i lavori pubblici della cittadina. Secondo quanto riferito dal city manager Garritty, i due impiegati rimasti feriti sono stati trasportati in ospedale ma le loro condizioni non sarebbero gravi.

Finora la polizia non ha ancora reso note le generalità dell’autore della sparatoria e le sue motivazione, limitandosi ad assicurare come la situazione sia ora sotto controllo. Le due vittime dell’assalto sono due impiegati comunali che come tanti altri si erano recato al lavoro nel Joycelyn V. Johnson Municipal Services Centre di Winston-Salem, capoluogo della contea di Forsyth.

Il racconto dei testimoni

Intervistata dai giornalisti giunti sul posto, una dipendente degli uffici pubblici che ha assistito alla sparatoria ha commentato l’accaduto con le seguenti parole: “Stavo per timbrare il cartellino per entrare nell’edificio quando diverse persone mi sono passate accanto correndo e urlando ‘scappa stanno sparando’, siamo corsi tutti verso il parcheggio dove ci siamo nascosti fino all’arrivo del polizia.