Sparatoria negli Usa: 5 morti, tra cui 2 bambini. Suicida il killer, ex campione di football

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·1 minuto per la lettura
(Photo: Icon Sportswire via Icon Sportswire via Getty Images)
(Photo: Icon Sportswire via Icon Sportswire via Getty Images)

Cinque persone sono morte a causa di una sparatoria avvenuta nella notte vicino a Rock Hill, cittadina della South Carolina. Tra le vittime due bambini e i loro nonni. La sparatoria è avvenuta in un’abitazione privata. L’ufficio dello sceriffo della contea di York ha spiegato che la famiglia coinvolta è “molto importante e molto conosciuta” nella zona. Il presunto assassino, l’ex giocatore di football Phillip Adams, si è poi tolto la vita.

“Il dottor Robert Lesslie e sua moglie Barbara - ha reso noto la polizia - sono stati trovati entrambi in casa e sono deceduti a causa di ferite da arma da fuoco, così come i loro due nipoti. E’ morto per le ferite da arma da fuoco anche James Lewis, un uomo che stava lavorando nell’abitazione”. I due bambini avevano 5 e 9 anni. Ora si indaga per capire il movente.

L’uomo armato che ha ucciso cinque persone sarebbe l’ex giocatore di football Phillip Adams, secondo quanto riferito da fonti all’Associated Press. L’uomo si è ucciso dopo la mezzanotte con un’arma calibro 45. Lo ha reso noto l’Associated Press che cita una fonte informata sui fatti. Adams, 33 anni, ha giocato come defensive back per diverse squadre NFL tra cui i San Francisco 49ers e gli Atlanta Falcons dopo aver militato al college per South Carolina State. La carriera di Adams è stata costellata anche da numerosi infortuni, tra cui una serie di commozioni cerebrali e una frattura alla caviglia sinistra.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.