Sparatoria in Ohio: 9 morti

webinfo@adnkronos.com

Nuova sparatoria negli Stati Uniti, dopo la strage di El Paso. Poco dopo l'una del mattino di domenica (ora locale) a Dayton, in Ohio, un uomo ha aperto il fuoco uccidendo 9 persone e ferendone almeno 16. A tracciare il bilancio la polizia della città in un breve briefing alla stampa, spiegando che l'assalitore è stato ucciso.  

La polizia ha lanciato un appello ai possibili testimoni dell'accaduto, mentre non ci sono conferme ufficiali su un secondo assalitore che potrebbe essere in fuga, come riferito in un primo momento. Secondo alcune testimonianze, ad aprire il fuoco sarebbe stato un uomo al quale era stato negato l'ingresso all'interno del 'Ned Peppers', uno dei tanti locali dell'Oregon District, il quartiere dei pub e locali notturni, dove è avvenuta la sparatoria. 

Un'altra testimonianza riferisce invece che mentre l'uomo tentava di entrare nel bar, qualcuno lo avrebbe disarmato e poi colpito a morte. Sulla scena è presente anche l'Fbi che assiste la polizia locale nelle indagini.