Sparatoria a Philadelphia, colpiti sei agenti: fermato uno dei colpevoli

sparatoria-philadelphia

Panico nel pomeriggio di mercoledì 14 agosto a Philadelphia, in una sparatoria sono stati colpiti almeno sei agenti di polizia di cui 4 sarebbero morti . Lo scontro a fuoco è avvenuto nel quartiere di Nicetown e al momento il colpevole è stato arrestato dagli agenti mentre sono alla ricerca di un secondo uomo armato che era con lui.


Potrebbe interessarti anche: Stati Uniti, sparatoria di El Paso: indagine per terrorismo interno


Sparatoria Philadelphia, Temple University in lockdown

Secondo quanto riportato da SkyForce10 gli aggressori avrebbero dato il via alla sparatoria aprendo il fuoco improvvisamente contro contro gli agenti. Molti residenti del quartiere hanno riferito che era come un teatro di guerra. Il campus della Temple University è in lockdown. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria sarebbe avvenuta in seguito ad un’incursione della narcotici all’interno di un’abitazione della città.



Le immagini e i video diffusi sui social mostrano decine di veicoli della polizia e delle forze speciali, che hanno isolato l’area. Secondo un portavoce della polizia, uno o più uomini sparavano alla polizia dall’interno di un edificio. L’autore della sparatoria avrebbe esploso colpi anche attraverso il soffitto del primo piano, mentre gli agenti si trovavano nell’abitazione, nel tentativo di colpirli. Alcuni di essi si troverebbero ancora intrappolati nell’edificio nel quale è presente l’uomo armato. Testimoni riferiscono di aver sentito oltre cento colpi di pistola esplosi.