Sparatoria in Sudan, Unicef: governo protegga bambini

red/Mgi

Roma, 30 lug. (askanews) - "Sono devastato dalla sparatoria (di ieri) che ha portato alla morte di almeno 5 ragazzi della scuola superiore e decine di feriti gravi a El Obeid, nel Nord Kordofan. Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze alle famiglie, agli studenti e alla comunità": lo ha dichiarato Abdullah Fadil, rappresentante dell'UNICEF in Sudan.

"I ragazzi, fra i 15 e i 17 anni, stavano protestando contro l'avvio dell'anno scolastico in una situazione di incertezza politica in Sudan. Nessun bambino dovrebbe essere sepolto con la sua divisa scolastica".(Segue)