Sparatoria in un ospedale in Oklahoma: cinque morti e dieci feriti

Sparatoria
Sparatoria

Nuova sparatoria negli Stati Uniti, in particolare in Oklahoma, dove uno scontro a fuoco nei pressi di un ospedale ha causato un bilancio di cinque vittime e dieci feriti. L’aggressore, un afroamericano fra i 35 e i 40 anni poi morto suicida, voleva colpire un medico all’interno della struttura.

Sparatoria in un ospedale in Oklahoma

I fatti si sono verificati presso il St. Francis Hospital di Tulsa e in particolare in una sezione del secondo piano del Natalie Medical Building. Secondo quanto ricostruito, il killer avrebbe fatto irruzione nell’edificio armato di fucile per poi iniziare a colpire diversi pazienti presenti nel campus.

Immediata la chiamata alle forze dell’ordine, giunte sul posto in tre minuti dalla prima chiamata. Richard Meulenberg, il capitano della Polizia della città, ha definito catastrofica la scena apparsa all’arrivo degli agenti sul posto. “Gli agenti stanno attualmente esaminando ogni stanza dell’edificio per verificare la presenza di ulteriori minacce, ci sono diversi feriti e potenzialmente diverse vittime, aveva scritto l’account ufficiale della Polizia prima di fornire il bilancio ufficiale della sparatoria.

Sparatoria in un ospedale in Oklahoma: morto il killer

Più tardi ha infatti confermato il bilancio di cinque morti, compreso l’aggressore che secondo il consigliere cittadino Jayme Folwer si sarebbe suicidato. Quest’ultimo, un uomo di circa 35/40 anni, avrebbe voluto uccidere un medico operante nell’ospedale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli