Sparatoria università russa, 8 morti: fermato presunto killer

·1 minuto per la lettura
featured 1515504
featured 1515504

Milano, 20 set. (askanews) –

https://twitter.com/i/status/1439850597306540033

https://twitter.com/i/status/1439846329883283459

https://twitter.com/i/status/1439854299836821507

https://twitter.com/i/status/1439848158134214656

Otto persone sono state uccise, altre sono rimaste ferite nella sparatoria all’Università di Perm, negli Urali, Russia. In base a fonti della polizia, l’autore della sparatoria è stato fermato. Il comitato investigativo russo, l’agenzia che gestisce le inchieste sui principali crimini, ha affermato che l’uomo armato è stato identificato come uno studente dell’università.

In base alle ricostruzioni lo studente armato ha aperto il fuoco nell’università nella città russa di Perm, importante centro negli Urali. Gli studenti sono saltati dalle finestre del primo piano per scappare.

La Russia sulla proprietà civile di armi da fuoco ha rigide restrizioni, ma alcune categorie di armi sono disponibili per l’acquisto. quelle per la caccia, l’autodifesa o lo sport. Gli aspiranti proprietari devono superare tuttavia dei test e rispettare alcuni requisiti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli