Spari in Curva a Torre Annunziata: 17enne ferito alle gambe

·2 minuto per la lettura
Sparatoria Torre Annunziata
Sparatoria Torre Annunziata

Paura a Torre Annunziata, comune in provincia di Napoli, dove nella serata di domenica 2 maggio ha avuto luogo una sparatoria in cui è rimasto ferito un ragazzo di 17 anni. La vittima ha raccontato che si sarebbe trattato di una tentata rapina e che l’intenzione degli aggressori era quella di rubargli lo scooter.

Sparatoria a Torre Annunziata

I fatti si sono verificati nella cosiddetta zona della Curva, in via Gino Algieri, circa mezz’ora prima dell’inizio del coprifuoco. Secondo le prime ricostruzioni il giovane sarebbe stato avvicinato da un killer solitario arrivato a volto scoperto in sella ad uno scooter. Incurante della presenza di molta gente in strada, avrebbe estratto una pistola ed esploso dei colpi ferendo il giovane alle gambe e scatenando il panico tra i presenti. Subito dopo sarebbe risalito sul mezzo e si sarebbe allontanato velocemente prima che qualcuno chiamasse le forze dell’ordine.

Immediata la chiamata ai sanitari del 118 che, giunti sul posto, hanno fornito le prime cure mediche al ragazzo per poi trasportarlo in ambulanza in ambulanza all’ospedale di Castellammare di Stabia e successivamente al Cardarelli. Raggiunto da un proiettile alla gamba destra, non sarebbe in pericolo di vita.

Sparatoria a Torre Annunziata: ipotesi ritorsione

Mentre erano in corso i soccorsi, sul posto si sono precipitate le forze dell’ordine che hanno effettuato i rilievi utili a ricostruire la dinamica dell’accaduto. Hanno inoltre iniziato ad indagare sulle cause del gesto, che secondo loro non sarebbe da ricondurre ad un tentativo di omicidio quanto ad una punizione per uno sgarro.

Nonostante il giovane abbia raccontato di una tentata rapina, gli agenti del commissariato di Torre Annunziata, incaricati delle indagini, si stanno infatti concentrando sull’ipotesi ritorsione vagliando la vita privata della vittima e le sue frequentazioni alla ricerca di possibili moventi.

Sparatoria a Torre Annunziata: si cerca l’aggressore

I poliziotti hanno setacciato l’area alla ricerca di bossoli e disposto i pattugliamenti nei dintorni. Gli inquirenti ascolteranno poi il 17enne per cercare di capire, dalla sua testimonianza e dalle descrizioni fornite da chi era in via Alfieri, chi sia stato il responsabile della sparatoria.

Il suo volto sarebbe rimasto impresso negli occhi di alcuni testimoni dell’agguato tanto che ci sarebbe già un identikit dell’aggressore. Secondo le prime informazioni avrebbe circa la stessa età della vittima.