Spari e acrobazie in moto per videoclip: rapper indagato a Milano

Alp

Milano, 3 set. (askanews) - I poliziotti del commissariato Comasina di Milano hanno denunciato in stato di libertà per procurato allarme quattro persone (due 20enni, un 23enne e un 25enne), sorpresi a bordo di due moto mentre sfrecciavano su una ruota, e uno di loro esplodeva due colpi a salve con una replica di pistola priva del tappo rosso. I quattro, insieme con altri venti tra giovani e giovanissimi che sono stati tutti identificati, stavano partecipando alla realizzazione di un video musicale e a "sparare" con il viso coperto da un passamontagna tra i palazzoni popolari che sorgono tra via Pasta e via Giuditta e Giulia Grisi in zona Bruzzano, è stato proprio il "rapper" protagonista del videoclip.

Gli agenti hanno sequestrato le due moto perché senza assicurazione e sequestrato l'arma a salve e i proiettili. A far intervenire la polizia, sono state le telefonate preoccupate di decine di abitanti del quartiere spaventati dagli spari.