Spari in un ateneo russo: almeno 4 morti

·1 minuto per la lettura
Sparatoria Russia
Sparatoria Russia

Paura all’Università Statale di Perm, in Russia, dove nella mattinata di lunedì 20 settembre 2021 si è verificata una sparatoria in cui, secondo l’ufficio stampa del polo, almeno quattro studenti sono morti e altri sono rimasti feriti.

Sparatoria in università in Russia

I fatti hanno avuto luogo intorno alle 11 quando, secondo quanto si legge su fonti locali, una persona armata di fucile facilmente reperibile è entrata nell’edificio universitario e ha aperto il fuoco. Alcuni studenti si sono chiusi negli auditorium dell’università per nascondersi dall’aggressore e altri si sono gettati dalle finestre del primo piano per fuggire.

Un video ripreso dalle telecamere di sorveglianza mostra l’ingresso nel campus del possibile assassino, che sarebbe stato riconosciuto nel diciottenne Timor Bermansurov. Un’agenzia di stampa ha annunciato che poco dopo la sparatoria il giovane è stato fermato e arrestato.

Sparatoria in università in Russia: studenti fuggono dalle finestre

Foto diffuse dalle agenzie internazionali mostrano numerose persone stese a terra in mezzo a pozze di sangue, il che fa temere che il bilancio delle vittime possa aggravarsi. Alcuni studenti e docenti sarebbero ancora chiusi nelle stanze dell’ateneo e in alcune immagini mostrate dai media locali si vedono i ragazzi fuggire dall’università lanciandosi dalle finestre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli