Spazio, apprensione per la sorte del telescopio Hubble in avaria

·1 minuto per la lettura
featured 1401621
featured 1401621

Milano, 25 giu. (askanews) – La comunità aerospaziale è con il fiato sospeso per un’avaria all’Hubble Space Telescope, il telescopio orbitante che, dal 1990, scruta l’universo consentendoci di contemplare la meraviglia di stelle, galassie e nebulose lontanissime.

Sul telescopio si è bloccato il computer che sovraintende agli strumenti scientifici, chiamato SI C&DH (Science Instrument Command and Data Handling) – lo vedete in queste immagini di repertorio della Nasa – è offline dal 13 giugno 2021, probabilmente per un problema di hardware e tutti gli strumenti sono in “safe mode” mentre tecnici e ingegneri della Nasa stanno cercando di capire la natura del problema e risolverlo prima di attivare il computer di backup.

Anche se presto sarà sostituito dal supertelescopio orbitante a raggi infrarossi “James Webb” la Nasa non intende “rottamare” anzitempo l’Hubble e sta facendo di tutto per rimetterlo in funzione.

Nel 2009 l’Hubble Space Telescope era stato sottoposto a un’importante e radicale attività di manutenzione in orbita per rimediare a un problema “genetico” della sue telecamere che lo rendeva, praticamente, “miope”. Dopo l’intervento della missione Shuttle Sts-125 – a cui si riferiscono queste immagini – il telescopio ha potuto guardare più lontano e con una nitidezza mai raggiunta prima.

Una curiosità, il comandante della missione Sts-125 era l’astronauta Scott Altman, un ex pilota di F-14 della Marina americana che aveva preso parte come controfigura al film cult “Top Gun” con Tom Cruise.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli