Spazio, brevetti elemento centrale per crescita aziende settore

Red

Roma, 4 dic. (askanews) - Stimolare una cultura dei brevetti anche nel settore spaziale. Questo il tema del workshop "SPAZIO agli intangible asset", organizzato dall'Agenzia spaziale italiana e dall'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico, che si terrà il prossimo 12 dicembre dalle 10 alle 13 presso la Fiera di Roma nell'ambito della prima edizione di NSE 2019 - New Space Economy European Expoforum.

I titoli di proprietà industriale (IP) costituiscono per molte aziende sempre di più una parte rilevante del proprio valore (intangible assets). Nei settori caratterizzati da elevati investimenti in ricerca e sviluppo, la disponibilità di un significativo portafoglio di brevetti è una dimostrazione dell'alto livello di qualità, specializzazione e capacità tecnologica, ed al contempo consente di ottenere significativi vantaggi economici e competitivi quali, ad esempio, profitti supplementari derivanti dalla concessione a terzi di licenze d'uso o l'accesso a nuove tecnologie e mercati.

Nonostante la natura trasversale delle tecnologie spaziali, l'importanza strategica che il settore riveste nel campo della ricerca e la sua capacità di attrarre investimenti e di generare spin-off, i brevetti del settore spaziale - sottolineano gli organizzatori in una nota - non sono così diffusi come in altri settori. Sebbene l'attività di deposito dei brevetti sia in costante crescita, si contano ogni anno poche centinaia di riconoscimenti in ambito spaziale. Da qui l'importanza di promuovere e incentivare una vera e propria cultura brevettuale, che coniughi la capacità di ricerca e innovazione con interventi di valorizzazione attraverso adeguati processi di brevettazione e di altri strumenti di tutela.

L'obiettivo dell'evento è di rafforzare e stimolare la cultura dei brevetti come strumento di valorizzazione dell'innovazione; esperti, consulenti e IP Manager del settore dello Spazio, a partire da Agenzie, industrie, università, start-up e studi di consulenza illustreranno le best practices in tema di protezione e gestione dei titoli di proprietà intellettuale. L'appuntamento si inserisce anche nell'ambito delle attività dell'Accademia-UIBM, spazio di confronto della comunità che si occupa dei temi della proprietà industriale. Oltre all'intervento di relatori di ASI, UIBM, EPO, NASA ed ESA, parteciperanno rappresentanti di NETVAL, LEONARDO, THALES ALENIA SPACE, D-ORBIT e AIKO.

L'evento è stato presentato all'Ordine dei Consulenti in proprietà industriale, all'Ordine degli Avvocati, all'Ordine dei Commercialisti e all'Ordine degli Ingegneri di Roma ai fini della concessione dei relativi crediti formativi. Il programma definitivo è disponibile sul sito dell'UIBM (https://uibm.mise.gov.it/index.php/it/roma-12-dicembre-2019-spazi o-agli-intangible-asset) da cui sarà possibile iscriversi gratuitamente entro il 10 dicembre 2019.