Spazio, D-Orbit con HyImpulse Technologies per missione congiunta

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 2 set. (askanews) - La società di logistica e trasporto spaziale D-Orbit ha annunciato la firma di un accordo con HyImpulse Technologies, start up tedesca del settore New Space, per la realizzazione di una missione congiunta di lancio e rilascio in orbita di satelliti che sfrutterà il lanciatore SL1 di HyImpulse e il vettore satellitare ION Satellite Carrier (ION) di D-Orbit.

SL1 è un razzo ibrido a tre stadi progettato per trasportare in LEO satelliti fino a 500 kg. ION Satellite Carrier è il veicolo di trasporto orbitale proprietario di D-Orbit progettato per trasportare un gruppo di satelliti in diverse orbite, rilasciare ogni satellite in uno slot orbitale personalizzato, e allo stesso tempo gestire più carichi utili nel corso di una singola missione. Questa partnership - sottolinea D-Orbit - offrirà, per la prima volta, una combinazione lanciatore/veicolo di trasporto orbitale in grado di massimizzare la massa del carico utile di SL1 verso l'orbita eliosincrona, e sfruttare ION Satellite Carrier per distribuire i satelliti in orbite diverse per altitudine, inclinazione e tempo locale del nodo ascendente (LTAN).

Il contratto include lo studio di un'integrazione tardiva del payload (carico utile) che permetterà a parti terze di salire a bordo del veicolo di lancio anche "last-minute" per casi d'uso come la conservazione di carichi utili farmaceutici e biologici, modifiche last minute al manifesto, e la sostituzione di carichi utili che stanno subendo un ritardo di sviluppo con payload pronti per il lancio. La missione congiunta ha come obiettivo il lancio nel 2025.

"Questo contratto segna l'inizio di un'alleanza che fornirà il primo servizio di lancio rideshare tutto europeo che permette ai piccoli operatori di satelliti di raggiungere orbite precedentemente fuori portata per questa categoria di veicoli spaziali", dice Matteo Bartolini, Launch Manager di D-Orbit. "Collaborando con il lanciatore a livello di progettazione della missione, possiamo ottimizzare la massa e le altre risorse della missione, migliorando significativamente ciò che possiamo fare in termini di trasporto in orbita. Questa prima partnership rappresenta un passo importante in questa direzione, e siamo orgogliosi del fatto che l'intera operazione sarà fatta qui in Europa con risorse europee."

"Siamo entusiasti di lavorare insieme a D-Orbit e di esplorare opportunità per future missioni congiunte. Utilizzando il nostro Small Launcher SL1 e lo ION Satellite Carrier di D-Orbit, - dichiara Mario Kobald, CEO di HyImpulse - siamo sicuri di poter soddisfare tutte le esigenze dei nostri clienti. D-Orbit e HyImpulse sono entrambi grandi esempi di società NewSpace europee innovative e insieme offriamo soluzioni nuove e dirompenti al mercato in crescita".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli