Spazio, Fraccaro: satelliti strategici per sicurezza, Italia leader

Pol/Gal

Roma, 13 gen. (askanews) - "L'Italia può vantare centri di eccellenza che garantiscono standard tecnologici di avanguardia al sistema-Paese. Oggi ho visitato il Centro di gestione e controllo del sistema satellitare militare, il SICRAL, che garantisce l'operatività delle reti della Difesa, ma anche dell'emergenza civile e delle infrastrutture pubbliche. La comunicazione via satellite rappresenta un asset strategico per la sicurezza e l'Italia esercita un ruolo di leader a livello internazionale che è nostra intenzione valorizzare e rafforzare". Lo dichiara il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro a margine della visita al Centro di gestione e controllo del SICRAL di Vigna di Valle con il sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo.

"Il SICRAL - aggiunge - consente i collegamenti su tutto il territorio nazionale e con i contingenti impegnati nelle missioni all'estero, assicurando le comunicazioni in ambito europeo e con i Paesi NATO. Inoltre, in ambito civile, dà supporto alle comunicazioni nell'emergenza civile e nella gestione e controllo delle infrastrutture strategiche. Questo sistema satellitare rappresenta quindi i due occhi, militare e civile, con cui l'Italia garantisce la sicurezza nazionale. Con il SICRAL abbiamo ottenuto una capacità autonoma di osservazione della Terra grazie anche alla sinergia tra istituzioni e industria, che dimostra ancora una volta la necessità di fare sistema per tutti gli attori coinvolti nel settore dello spazio. Questi risultati sono possibili grazie all'enorme preparazione professionale garantita dal personale delle Forze Armate italiane che è tra i più qualificati al mondo in ambito tecnico-scientifico. Donne e uomini, con una importante percentuale di giovani, che con il loro impegno rendono più sicuro il nostro Paese. Ringrazio in particolare l'Aeronautica per la dedizione e la competenza che ogni giorno mette al servizio delle politiche per lo spazio e l'aerospazio contribuendo - conclude Fraccaro - in maniera decisiva allo sviluppo e alla competitività dell'Italia".