Spazio, Israel (Arianespace): ritorno al volo di Vega per fine aprile

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 19 mar. (askanews) - "Stiamo preparando il ritorno al volo di Vega, previsto per la fine di aprile. Voglio sottolineare la qualità del modo in cui stiamo lavorando insieme ad Avio ed ESA, la qualità della nostra collaborazione, per assicurarci che tutto il lavoro necessario sia svolto correttamente".

Lo ha dichiarato Stéphane Israël, Amministratore Delegato di Arianespace, in occasione dell'incontro a Roma di Bruno Le Maire, ministro francese dell'Economia, delle finanze e della ripresa, con Giancarlo Giorgetti, ministro italiano dello Sviluppo economico, nel corso del quale è stato annunciato da Arianespace la firma di un accordo con Avio per l'avvio della produzione di 10 nuovi razzi Vega-C. L'accordo consente di avviare la fornitura di componenti a lungo termine e le attività preliminari di produzione di questi lanciatori, in consegna prevista a partire dal 2023.

"Abbiamo bisogno di forti ambizioni dai primi 3 paesi per i lanciatori, Italia, Francia e Germania. Oggi vediamo due ministri responsabili dell'economia presenti alla firma di questo accordo, che è un segnale importante e forte dell'importanza di ciò che stiamo costruendo insieme come industria europea", ha aggiunto l'AD di Arianespace, che ha espresso anche la sua soddisfazione per un accordo con il suo partner Avio "che dà forma concreta all'ascesa di Vega-C, in particolare per le esigenze istituzionali europee".

"Con queste forniture a lungo termine, Arianespace avvia l'ordine per il quarto lotto di lanciatori Vega, il primo costituito esclusivamente dalla versione evoluta Vega C - ha proseguito Stéphane Israël -. Un certo numero di programmi europei dedicati all'osservazione della Terra e agli esperimenti scientifici , in particolare il programma Copernicus, beneficerà appieno degli aumenti di competitività ottenuti da Vega C. Più che mai, Vega si sta affermando come il secondo pilastro, insieme ad Ariane, dell'autonomia dell'Europa nell'accesso allo spazio".

"Siamo felicissimi di ricevere questo ordine per un nuovo lotto di Vega C. Questo accordo conferma l'interesse e la fiducia dei clienti Arianespace per questo nuovo lanciatore, risultato di un'efficace collaborazione tra diverse industrie europee coordinate da Avio", è stato il commento di Giulio Ranzo, Amministratore Delegato di Avio.